Sapore alla Vita

...perché sei un essere speciale, ed io, avrò cura di te ... - Franco Battiato -

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Dipendenza dall'alcool

E-mail Stampa PDF

Dipendenza dall’ alcool

Quando si parla di Alcolismo si fa riferimento all’uso continuo ed eccessivo di bevande alcoliche, e all’intossicazione fisica che ne deriva. La dipendenza da alcool è considerate una sindrome patologica. E’ difficile capire quando una persona sia effettivamente schiava della dipendenza da alcol. Proprio la dipendenza da alcol è infatti decisamente subdola quando non senza dubbio manifesta: qual è il limite che divide le due categorie? Quanti “bicchieri” ci vogliono per decretare la presenza di una dipendenza da alcol? Bé, in effetti il discorso è un po’ più complicato di quanto sembra. La scienza medica ha così indicato alcuni fattori la cui presenza denoterebbe nell’individuo la malattia dell’alcolismo. Parliamo di una maggiore tolleranza alle bevande alcoliche, ed di una dipendenza fisica che impedisce al malcapitato di controllare il consumo delle suddette. L’abuso di alcol è estremamente nocivo per l’organismo umano, il quale viene intaccato irreversibilmente in tutte le sue componenti, da quelle prettamente fisiche a quelle psichiche. I danni arrecati dall’abuso di alcol sono molteplici, e vanno dalla cirrosi epatica alle malattie cardiovascolari, dalla epilessia alla pancreatite, dalle disfunzioni sessuali alle carenze nutrizionali. Seri danni anche al sistema nervoso centrale e al sistema nervoso periferico. In altrettanti numerosi modi può essere intaccata la salute mentale del malato, a seguito di gravi problemi cognitivi propri della demenza alcolica: ansia, psicosi, depressione, disturbo bipolare, disturbo borderline, sindrome da deficit dell’ attenzione o iperattività. Gli effetti inebrianti propri del consumo di sostanze alcoliche, a lungo andare provocano effetti negativi sulla vita sociale dell’intossicato, che spesso si ritrova isolato dagli affetti, o addirittura può assumere atteggiamenti degenerativi che lo portano a commettere reati. Inoltre bere in situazioni limite, come per esempio mentre si guida, può avere conseguenze dirette sulla vita di altri individui. Superare l’astinenza indotta dall’alcol non è affatto facile, e, se non svolto nella giusta maniera e con le dovute attenzioni, può addirittura risultare fatale.
L’alcol infatti desensibilizza alcune componenti del sistema nervoso centrale, come il recettore GABAA. Proprio la desensibilizzazione provoca l’aumento della tolleranza e la dipendenza. Smettere di colpo con il consumo, può dunque provocare attacchi epilettici, delirium tremens, scompensi cardiaci e allucinazioni, tutti sintomi dello shok vissuto dal sistema nervoso. La diminuzione dell’uso di alcol deve essere dunque guidata nonché assolutamente progressiva, onde evitare di incappare nell’eccessivo stress dei terminali nervosi. I vari sintomi legati all’astinenza tendono a placarsi dopo circa un mese, nonostante insonnia ed ansia possano perdurare anche fino ad un anno. Inoltre il rischio di sviluppare forme di alcolismo è legato anche a fattori genetici, come la presenza nella famiglia di casi di alcolismo acuto. I geni che controllano il metabolismo dell’alcol infatti possono provocare problemi più o meno gravi di alcolismo. L’aumento dei geni che provocano la dipendenza dalle sostanze alcoliche, può materializzarsi all’indomani di un uso delle stesse durante l’età adolescenziale. Capire se un soggetto è affetto da problemi legati all'uso spasmodico di alcool non è sempre facile. Spesso la stigmatizzazione sociale legata alle sostanze alcoliche, portano il malato a negare e nascondere il vizio, bevendo magari in solitudine e mai davanti altre persone. A quel punto familiari ed amici hanno una difficoltà oggettiva nell'accorgersi della presenza delle dipendenza, e solo in presenza di una crisi o di strani cambiamenti d'umore del soggetto possono capire cosa sta realmente succedendo.

 

Enrico,  Enrico,  Leonardo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

You are here: AntiDipendenza Dipendenza dall'alcool