Sapore alla Vita

...perché sei un essere speciale, ed io, avrò cura di te ... - Franco Battiato -

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

VOLERE E’ POTERE

E-mail Stampa PDF

VOLERE E’ POTERE

Anche partendo dal basso si può arrivare in alto…

Ne sono l’esempio molti sportivi che grazie all’impegno e alla dedizione sono riusciti a raggiungere traguardi ambiti e inaspettati . Storie di persone in passato normali, nel presente leggende.

LeBron James

 

 

LeBron James ha passato la sua infanzia nei bassifondi di Akron, in Ohio e a questo luogo è rimasto molto affezionato come dimostrato dalla sua decisione di tornare a giocare per i Cavaliers, dopo anni ai Miami Heat. È cresciuto con la madre Gloria, e spesso, per difficoltà economiche, si trovavano senza casa e a vivere presso degli amici. La figura del padre è avvolta dal mistero e di lui sappiamo solo che fu compagno, ai tempi del liceo, della madre Gloria. Da quando è nella NBA ha infranto una grande quantità di record. Ora è una leggenda.

 

 

Lionel Messi

 

Lionel Messi nasce a da una madre donna delle pulizie e un padre operaio di fabbrica. Da giovane viene scartato da molte squadre per colpa di una disfunzione fisica, e quindi le società non potendo pagare le cure, erano costrette a cederlo nonostante le evidenti doti calcistiche. A 13 anni finisce nelle giovanili del Barcellona e nel campionato d’esordio segna 37 gol in 30 partite. Non male per un ragazzino gracile, scartato perfino dal Como! Da quell’anno ad adesso la storia la conoscete tutti.

 

Grigor Dimitrov

Questa è la storia di un ragazzino che prendeva la metropolitana tutti i giorni alle 6 per andare ad allenarsi senza  coach poiché troppo costoso, seguendo solo la sua passione e il suo cuore. Quel  ragazzino che abitava nella periferia di Londra ora lo conosciamo come 11° tennista al mondo.

 

 

Queste sono solo alcune delle storie di grandi sportivi che hanno seguito il loro cuore e la loro passione nonostante i loro problemi (economici, familiari, fisici…) e sono arrivati a traguardi inimmaginabili. Perciò non importa se tu sia alto, basso, grasso, magro, ricco o povero, l’importante è credere in se stessi fino alla fine.

 

Sebastiano, Francesco e Ismaele

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

You are here: Sport VOLERE E’ POTERE