Sapore alla Vita

...perché sei un essere speciale, ed io, avrò cura di te ... - Franco Battiato -

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Le maschere

E-mail Stampa PDF

LE MASCHERE

 

Le maschere sono sempre esistite fin dall’antichità. La differenza è che esse hanno cambiato significato.

All’inizio erano intese come oggetto teatrale. Gli attori le usavano per impersonare personaggi  ed emozioni diverse. Rabbia, tristezza, ansia, felicità, disperazione. Tutte queste dipinte con espressioni diverse per enfatizzare la recitazione e offrire al pubblico uno spettacolo migliore.

Tuttavia, negli ultimi tempi, il significato delle maschere è cambiato. Ora non sono più un oggetto che si mette e si toglie per recitare, ma sono diventate una cosa quotidiana. Sono figurative e vengono create dalla persona per adattarsi ai luoghi e alle persone che la circondano. Ognuno deve scegliere la maschera in base alla situazione che la vita gli impone e scegliere quale delle tante è la più adatta.

Un individuo può avere molte maschere, ognuna di esse diverse, che possono nel tempo far perdere la vera identità della persona e non recuperarla mai più. Questo, può far nascere un senso di disagio e vuoto in essa perché non si riconosce più chi si è veramente.

Non sempre queste maschere sono imposte dalla propria persona ma anche dalla società. Le persone sono sempre pronte a criticare chi si trova di fronte e questo fa nascere la necessità di cambiare se stessa e mostrare all’esterno qualcuno che non si è per far parte di un gruppo ed essere accettati, nascondendo nel profondo chi si è veramente. Tutto questo non sembrerebbe così grave, se non fosse che spesso come si mente in società, allo stesso modo si inventano menzogne a se stessi.

 

Talon Anna & Filipetto Noemi

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

You are here: Io e la mia maschera Le maschere