Sapore alla Vita

...perché sei un essere speciale, ed io, avrò cura di te ... - Franco Battiato -

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

MA IO QUANDO VOGLIO (NON) POSSO SMETTERE!

E-mail Stampa PDF

Che cos’è una droga ? E’ una sostanza chimica che, quando la si prende, altera  alcune funzioni mentali, in cui le persone identificano uno “star bene”. Tutte vanno ad agire per farsi ricordare dal cervello, creando qualcosa che lo induce a desiderarle ancora e ancora, di solito per un effetto in qualche modo immediatamente gradito.

Nel tempo questo desiderio aumenta, portando alla tossicodipendenza.

Durante l’uso di alcune droghe i comportamenti si alterano. Si fanno cose che non si

sarebbero mai fatte da normali, soprattutto comportamenti aggressivi o impulsivi. Alcune droghe producono allucinazioni, o deliri di onnipotenza.



I danni da droga: non solo dipendenza


I pericoli della droga sono diversi e non dipendono tutti dagli stessi fattori.

Un rischio è la tossicodipendenza, ma ce ne sono altri.

Si può fare questo elenco:

  • pericolo di danni persistenti o permanenti nel cervello;
  • pericolo di effetti indesiderati temporanei dopo l’uso (per esempio attacchi di panico, da derealizzazione, allucinazioni persistenti);
  • pericolo di morte;
  • pericolo di alterazioni del comportamento durante l’uso (aggressività).

 

Come smettere?


PER PRIMA COSA DEVI CAPIRE CHE DA SOLI NON SI VA DA NESSUNA PARTE !


Consigli per smettere:

  1. Fatti aiutare da qualcuno e non avere mai la presunzione di farcela da solo.
  2. Il primo passo da fare e' quello di convincersi di essere malato e bisognoso.
  3. Ricerca in te i tuoi malesseri e parlane con qualcuno e' l'unico modo per vincere la guerra.
  4. Fissati degli obbiettivi piccoli e raggiungili gradualmente.
  5. Se perdi una battaglia non abbatterti non hai ancora perso la guerra.
  6. Inizia a capire e a provare sulla tua persona il concetto della lucidità, non serve a nulla fare come qualcuno.
  7. Inizia a crearti delle amicizie “sane”.

 


Il titolo,inoltre, è tratto dal film “Noi ragazzi dello zoo di Berlino”, in quanto questa frase viene ripetuta più volte dalla protagonista Christiane F., eroinomane berlinese, le cui parole sono state trascritte durante un interrogatorio.

Christiane è una giovane ragazzina all’inizio della propria adolescenza. A sei anni si trasferisce con i genitori, nella periferia berlinese, dove cresce in maniera disagiata sia a causa dei genitori, sia a causa della scuola.

All’età di 12 anni la ragazzina inizia a consumare hashish nel centro giovanile della Chiesa, insieme ad un gruppo di ragazzi che “la stimola intellettualmente”. Da lì il salto nel vuoto senza cavo di sicurezza: si sposta verso il centro,

esattamente alla discoteca Sound, dove conosce nuovi amici e il target della droga si alza. Qui incontra Detlef, che diventa il fidanzato di Christiane e con lui si arriva al momento in cui, a quattordici anni, si inizia a consumare l’eroina.

Da questo momento in poi è il delirio: Christiane, causa mancanza di soldi per comprarsi la dose, inizia a prostituirsi. Intorno a loro, gli altri eroinomani loro amici cadono come mosche a causa delle overdose.

In tutto questo ci sono i genitori di Christiane, che nonostante la separazione, è la madre a tenere in casa la ragazza e fino a un passo prima del collasso, non si rende mai conto che la figlia è drogata marcia fino nelle ossa.

Christiane letteralmente urla ai propri genitori “Sono qui. Guardatemi. Non lasciatemi sola.”

Questo film non è una richiesta d’aiuto, ma la storia di come, per anni, il suo richiamo sia stato ignorato.















Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

You are here: AntiDipendenza MA IO QUANDO VOGLIO (NON) POSSO SMETTERE!