Sapore alla Vita

...perché sei un essere speciale, ed io, avrò cura di te ... - Franco Battiato -

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'unica razza che conosco è quella umana

E-mail Stampa PDF

 

DISCRIMINAZIONE

 

Trattamento non paritario attuato nei confronti di un individuo o un gruppo di individui in virtù della loro appartenenza ad una particolare categoria. Alcuni esempi di discriminazione possono essere:

 

 

-          RAZZISMO Concezione fondata sul presupposto che esistano razze umane biologicamente e storicamente  superiori  ad altre razze. È  alla   base di una prassi politica volta, con discriminazioni e persecuzioni, a garantire la 'purezza' e il predominio della 'razza superiore'. 

 

-          SESSISMO   Il sessismo è comunemente considerato una forma di discriminazione tra gli esseri umani basata sul genere sessuale.

 

-          SPECISMO    Lo specismo è l'attribuzione di un diverso valore e status morale agli individui a seconda della loro specie di appartenenza.

 

-          OMOFOBIA     L'omofobia è la paura e l'avversione irrazionale nei confronti dell'omosessualità e di persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali,basata sul pregiudizio.

 

 

L’unica razza che conosco è quella umana.”

                                                                                                                                             Albert Einstein

Abbiamo riportato la citazione di uno dei più grandi uomini della storia, Albert Einstein.

Non riusciamo a concepire come determinate persone  possano discriminarne altre per il colore della pelle, per la propria religione oppure per il proprio orientamento sessuale. Come si può giudicare una persona senza conoscerla, ma basandosi solo sulle caratteristiche fisiche o sul suo pensiero? Un esempio molto evidente è quello del ragazzo diciassettenne afroamericano ucciso da un poliziotto forse per motivi razziali.

Abbiamo avuto occasione di conoscere persone che hanno vissuto la discriminazione in prima persona. Perché offendere le persone? Per molti è facile prendere in giro le persone diverse da loro con semplici parole, che forse per loro sono niente, ma che per lei o lui che le ricevono sono dolorose.  Come diceva Emily Dickinson  “Una parola muore appena detta: dice qualcuno. Io dico che solo in quel momento comincia a vivere.” Per tutta la vita, colui che offendete si ricorderà delle parole che direte. Le parole restano come cicatrici indelebili. Loro possono perdonare, ma mai dimenticare.

Quindi prima di dire qualsiasi cosa, prima di ritenere qualcuno inferiori a voi, prima di arrivare a conclusioni affrettate, pensate perché le parole fanno più male di uno schiaffo!

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

You are here: Discriminazione L'unica razza che conosco è quella umana